CONDIVIDI

The Walking Dead 4×04
IN ORIGINALE: Indifference, 3-11-2013 su AMC
IN ITALIANO: Indifferenza, 4-11-2013 su Fox
REGIA: Tricia Brock
SCENEGGIATURA: Matthew Negrete

Rick decide di lasciare il penitenziario in compagnia di Carol, con l’obiettivo di trovare provviste in attesa del ritorno di Daryl. Durante il tragitto in auto, i due affrontano il tema dell’assassinio di Karen. Carol si dimostra fredda e decisa, convinta della bontà del proprio gesto. Il suo unico obiettivo era impedire che il contagio si diffondesse e per Karen e l’altro ammalato non ci sarebbe stata speranza alcuna in ogni caso.

Raggiungono una cittadina e si introducono in una casa, liberandola dagli erranti presenti. Al piano di sopra, nascosti in bagno, ci sono due ragazzi: Sam e Ana. Il ragazzo è ferito e Carol si offre di curarlo. Quando i due chiedono a Rick e Carol di portarli con loro, Rick inizia a fargli delle domande analoghe e quelle che aveva posto a Clara durante la prima puntata. Convinto della loro buona fede, Rick chiede loro di aspettare fintanto che avessero recuperato provviste a sufficienza. Carol interviene nel discorso e chiede ai ragazzi di aiutarli a raccogliere viveri, così da velocizzare i tempi. Sam e Ana accettano nonostante Rick manifesti qualche riserva. Nelle scene successive, Carol ricorda a Rick come anche lui in passato aveva ucciso un membro del gruppo. Ripensando a Shane, ucciso al termine della seconda stagione, Rick afferma che le due vicende non sono paragonabili. Shane aveva tentato di ucciderlo mentre le due vittime in quarantena non avevano altra colpa se non quella di essersi ammalati.

Tornati al punto di incontro, i due trovano i resti del corpo di Ana. Rick vuole restare ad attendere Sam, ma Carol si dimostra contraria. Alla fine della vicenda, Rick ribadisce di essere in disaccordo con la sua scelta e le chiede di farsi da parte e lasciare la prigione, non volendola accanto ai suoi figli. Carol accetta, affermando di non essere più quella persona debole che era un tempo. In questo modo, le strade dei due si dividono.
Daryl, Michonne, Bob e Tyreese raggiungono intanto la facoltà di veterinaria. Tyreese sfoga la sua rabbia contro gli erranti, molti dei quali con chiari segni di infezione sul volto, mostrando scarsa lucidità e interesse per la propria vita.

Trovati i medicinali, il gruppo fugge. Bob mette a repentaglio la sicurezza di tutti per salvare una borsa, dentro la quale si rivelerà esserci una bottiglia di alcool. Per questa ragione, lui e Daryl avranno un duro scontro. Daryl, senza alcuna intenzione di lasciar correre, rimanderà la resa dei conti al loro ritorno alla prigione.