Home Cinema

Hungry Hearts, Saverio Costanzo e il mal d’amore

2478
hungry_hearts

Saverio Costanzo sbarca in America. E lo fa con Hungry Hearts, un film drammatico ambientato nella New York dei giorni nostri.

Già presentato al Festival di Venezia nel 2014 e premiato con due Coppe Volpi, Hungry Hearts, distribuito da 01 Distribution, è la drammatica storia di Mina e Jude, conosciutisi a New York e presto sposi, e del loro bambino, vittima di una veggente che lo definisce speciale, tanto da condurre Mina a proteggerlo in maniera ossessiva fino a imporgli il regime alimentare vegano, che ne precluderà la crescita.

Un’alimentazione che prevede solo avocado, semi di lino e legumi. Un’astinenza forzata che però, secondo Mina, porta alla purificazione del corpo ma che per Jude è esagerata. Così, dopo averlo fatto visitare da un medico, Jude scopre che il bambino è malato e tenta in qualche modo di far cambiare rotta anche a Mina, provocando però una ferita inguaribile nel loro rapporto.

hungry_hearts

Dopo La solitudine dei numeri primi, Saverio Costanzo ritorna al disagio e al malessere esistenziale, trasferendosi dalla provincia italiana a New York. Uno sbarco a dir poco felice, quello del regista, che ha tratto il film dal romanzo Il bambino indaco di Marco Franzoso, edito da Einaudi, trasformandolo in un thriller che indaga sul rapporto tra genitori e figli.

Oltre a Adam Driver e Alba Rohrwacher, rispettivamente Jude e Mina, il cast è completato da Roberta Maxwell, Jake Weber, Natalie Gold, Victoria Cartagena, Cristina J. Huie.

Hungry Hearts uscirà in Italia il 15 gennaio.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here