Home Anime

Super Dragon Ball Heroes – Recensione episodio 2: Kanba scatenato

112
Super Dragon Ball Heroes - Recensione episodio 2: Kanba scatenato
Super Dragon Ball Heroes - Recensione episodio 2: Kanba scatenato

La seconda puntata di Super Dragon Ball Heroes inizia con Fu che assiste tramite uno schermo all’allenamento di Kanba. Il saiyan malvagio dimostra un livello di combattimento eccezionale, tanto che lo stesso mago del tempo si ritiene fortunato che un simile mostro sia dalla sua parte. Intanto, Goku, Vegeta e Mai proseguono il loro viaggio alla ricerca di Trunks. Come sempre, Goku è alla ricerca di avversari con cui battersi e si chiede come siano gli altri guerrieri presenti su Prison Planet, ma Vegeta lo rimprovera, ricordandogli che la ricerca di suo figlio è al momento la loro missione principale.

Super Dragon Ball Heroes: Trunks e Cooler alleati

Ad un tratto, Kanba si para dinanzi ai nostri amici. Goku chiede a Mai di allontanarsi, in quanto quell’essere è davvero pericoloso. Tramite la sua energia maligna, Kanba riesce facilmente a soggiogare Goku, facendogli perdere il lume della ragione e trasformandolo in un guerriero violento ed assetato di sangue.

Fortunatamente arriva Trunks che corre in aiuto di suo padre e della sua ragazza ed inizia uno scontro con Evil Goku. Assieme a lui appare anche Cooler e Vegeta si sorprende della sua presenza. Trunks tranquillizza il padre, spiegandogli che il fratello di Freezer si trova qui in veste di alleato, momentaneo, come lo stesso Cooler tiene a chiarificare.

Cooler ingaggia una battaglia contro Goku e l’alieno dimostra essere davvero in gamba, in quanto riesce a tenere testa al suo avversario senza particolari difficoltà. Trunks si ritira momentaneamente, andando incontro all’amorevole fidanzata Mai, che gli riconsegna alcuni effetti personali, tra cui la sua spada.

Ad un tratto, Cooler si ferma e dice a Goku: ‘Se Freezer è riuscito a raggiungere la sa forma Golden, io non posso essere da meno. Sono suo fratello maggiore e non posso fare di certo una brutta figura’. Cooler inizia ad accumulare energia interiore e si trasforma infine in Golden Cooler, divenendo molto più potente e riuscendo a mettere Goku fuori gioco.

Il fratello di Freezer ingaggia in seguito uno scontro con Kanba e lancia contro di lui una gigantesca sfera di ki. Tuttavia, il saiyan malvagio non riporta alcun danno. Trunks intanto corre da Goku, il quale è fortunatamente tornato normale. Mai, compreso che Kanba sia un guerriero pericoloso, decide di dare a Goku e Vegeta gli orecchini potara, in modo che possano effettuare tramite essi la fusione.

Goku però si chiede chi sia il potente guerriero dinanzi a lui e Vegeta afferma che si tratta di Kanba, conosciuto anche come il saiyan malvagio. Trunks decide di distrarre Kanba ed inizia uno scontro con lui, che vede il figlio di Vegeta essere sopraffatto dalla forza dell’avversario, che tenta di strozzare il ragazzo.

Cooler, comprendendo che Trunks è spacciato, tenta di liberarlo lanciando contro Kanba delle sfere energetiche, ma il saiyan non considera affatto degli attacchi così deboli. Goku e Vegeta intanto indossano i potara e creano Vegeku, il quale, trasformandosi in Super Saiyan Blue, si scaglia contro il nemico. La fusione tra i due potenti saiyan basterà per tenere testa ad un simile nemico?

Super Dragon Ball Heroes: considerazioni finali

Che la trama di Super Dragon Ball Heroes risulti dai primi episodi abbastanza interessante è un dato di fatto. Tuttavia, i pochi minuti di visione, la superficialità di come è trattata la storia e le new entry davvero gestite male, rendono l’anime una mera pubblicità animata, atta a sponsorizzare solamente il videogame originale.

Kanba sembra poi essere un personaggio gettato nell’anime tanto per porre un nemico invincibile di turno, senza un minimo di storia, senza neanche far comprendere quali siano le reali intenzioni del saiyan malvagio. Saiyan malvagio poi… come se gli altri suoi compatrioti fossero state tutte belle persone.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here