Home Attualità

Il Vaticano e Papa Francesco nel mirino dell’Isis

1863
vaticano_isis

A pochi giorni dalla strage avvenuta a Parigi Abu Bakr Al Baghdadi ha annunciato di voler colpire il Vaticano. Roma sarebbe quindi il loro prossimo obiettivo. Nei giorni scorsi Mossad e la CIA avrebbero inviato diverse informazioni all’intelligence italiana comunicando le intenzione di Bakar.

La Santa Sede, e lo stesso papa Francesco, afferma l’intelligence italiana, sono da tempo un possibile obiettivo dei terroristi“.

Il Papa naturalmente è già stata avvertito e su di lui sono già state aumentate le misure di sicurezza; già ieri, durante l’Angelus, infatti, Papa Francesco era letteralmente circondato da guardie pronte ad ogni evenienza.

Angelino Alfano, Ministro dell’Interno, afferma che, nonostante al momento nessun Paese si trovi davvero al sicuro, non c’è nessuna specifica conferma su un presunto attacco, tantomeno delle prove che possano lasciar intuire che questo avverrà da qui a breve. Il titolare della Farnesina, Paolo Gentiloni, afferma invece che al momento ignorare qualsiasi allarme di minaccia sarebbe un grosso errore.

vaticano
Immagine: Pixabay

 

Il quotidiano Bild scrive sulle proprie pagine:

«Commando terroristici costituiti da 4 unità sarebbero diretti in Europa, talvolta camuffati come rifugiati», e in alcune intercettazioni «è stato fatto anche il nome di Roma. Piani concreti tuttavia non sono noti». 

Questa non è certo la prima volta che si parla di un ipotetico attacco nei confronti del Vaticano, di Papa Francesco e di Roma; già verso settembre infatti si rincorrevano voci secondo le quali il Stato del Pontificio sarebbe stato a rischio anche se, per fortuna, non è accaduto nulla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here