CONDIVIDI

Esiste un alimento in grado di rafforzare il sistema immunitario, regolare l’intestino, contrastare la formazione dei radicali liberi e migliorare l’umore? Sì, il kiwi. Questo gustoso frutto esotico, dalla polpa dal tipico color verde acido, è ricco di sostanze nutritive e benefiche per l’organismo. Ma vediamo in dettaglio quali sono le principali proprietà del kiwi.

Innanzitutto, il kiwi contiene grandi quantità di vitamina C, la quale, come è noto, è fondamentale per il sistema immunitario e per la sintesi del collagene, che a sua volta fa da rinforzo ai muscoli, alla pelle e alle ossa. Un solo kiwi al giorno apporta all’organismo la quantità di vitamina C di cui necessita.

Insieme ai carotenoidi e i flavonoidi, la vitamina C ha anche la funzione di contrastare la formazione dei radicali liberi e proteggere dai danni dell’invecchiamento. E’ proprio per questo che il il kiwi viene utilizzato anche per la creazione di maschere per il viso fai-da-te: la vitamina C in esso svolge anche un’azione anti-age, contrastando l’invecchiamento della cute e donando alla pelle tono ed elasticità.

Ma gli effetti benefici del kiwi non sono finiti qui. Esistono degli studi, come quello condotto alla fine del 2013 dai ricercatori dell’Università di Otago, che hanno dimostrato che mangiare almeno due kiwi al giorno fa bene anche all’umore, poiché la vitamina C stimola il sistema nervoso, garantisce una buona dose di energia al corpo e allontana ansia e depressione.

Il kiwi contiene anche la vitamina E, il potassio, il rame e il ferro, che agiscono sulla pressione arteriosa e fanno bene al cuore. La sua polpa ha anche il potere di regolare l’intestino, fungendo da lassativo naturale. A chi ha problemi di stitichezza, infatti, basta mangiare un paio di kiwi al giorno, magari a colazione, per stimolare il transito intestinale e ritrovare la propria regolarità.

Le sostanze presenti nel kiwi, in particolare l’enzima actinidina, agiscono sullo stomaco, aiutando la digestione. Il kiwi è consigliato anche per le donne in gravidanza, in quanto contiene l’acido folico, fondamentale per lo sviluppo del feto e la prevenzione di malattie come la spina bifida.

Una curiosa proprietà del kiwi, che forse in pochi conosceranno, è il suo potere afrodisiaco. Il merito è, ancora una volta, della vitamina C, che stimola l’ipofisi ed è coinvolta nella sintesi della dopamina, un neurotrasmettitore legato al desiderio e alla soddisfazione sessuale.

Che si scelga di mangiarlo intero, dopo averlo sbucciato, tagliato a fette in macedonia, spremerlo e farne un succo, utilizzarlo per fare una buona confettura o come ingrediente per una torta dolce, non è importante. Quel che è certo è che inserire il kiwi nelle nostre abitudini quotidiane, soprattutto in questo periodo, ha effetti benefici sulla nostra salute sia fisica sia mentale e fornisce all’organismo la quantità di energia di cui ha bisogno.