Home Salute

Usare troppo lo smartphone fa venire mal di schiena

1447
smartphone-312816_1280
Immagine: http://pixabay.com/p-312816/

Nonostante siano sempre più sottili e leggeri, gli smartphone possono arrivare a pesare addirittura 27 chilogrammi sulla schiena di chi li utilizza. E’ per questa ragione che un utilizzo smodato dei dispositivi elettronici, per dialogare su WhatsApp, per postare status o immagini su Facebook, per navigare sul web o per qualsiasi attività virtuale, può essere causa di mal di schiena e mal di collo.

I 27 chilogrammi sovreccitati, che costituirebbero il peso che chi usa molto frequentemente lo smartphone è costretto a portare sulla schiena, sono da intendere metaforicamente e sono il risultato di un calcolo svolto dal chirurgo Kenneth Hansraj. All’interno di un articolo scientifico, pubblicato sulla rivista Surgical Technology International, il medico ha spiegato di aver analizzato gli effetti dannosi che la posizione tipica di chi guarda lo smartphone, caratterizzata dal collo piegato verso il basso, avrebbe sulla schiena delle persone.  Le analisi hanno stabilito che un abuso dell’utilizzo di telefoni cellulari o altri dispositivi elettronici può causare mal di schiena.

Questo perché, nel momento in cui guardiamo lo schermo, il collo si inclina ed è costretto a compiere un duplice sforzo: sorreggere la testa, che in media pesa tra i 10 e i 12 chilogrammi, e “vincere” la forza di gravità. In totale, quindi, il nostro collo, piegato di circa sessanta gradi, si trova a dover sostenere circa 27 chilogrammi di peso, e questo non può che avere conseguenze negative sulla colonna vertebrale, causando mal di schiena e dolori cervicali.

Il consiglio degli esperti è, chiaramente, quello di ridurre il numero di ore trascorse a fissare lo schermo del nostro smartphone durante la giornata e, nei momenti in cui ciò fosse necessario, di cercare di mantenere una posizione più eretta possibile, in modo tale che il collo non sia costretto a stare in tensione.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here