Home Rubriche

I conti correnti zero spese

1448

In questo periodo di crisi si sente un gran parlare dei conti correnti zero spese. Sono già moltissimi gli italiani che usufruiscono di questo nuovo tipo di depositi bancari, perchè comportano un grande risparmio di tempo e denaro rispetto ai conti tradizionali aperti nelle filiali degli istituti di credito.

Ci sono naturalmente anche delle restrizioni e delle scomodità; prima di aprire un conto corrente a zero spese bisogna avere le idee chiare sul suo funzionamento e su quello che invece non possiamo fare, oppure ne abbiamo la possibilità, ma a costi maggiorati.

Essenzialmente un conto bancario senza costi può essere offerto perché le spese di gestione della filiale sono ridotte al minimo, quindi il rapporto tra banca e cliente è svolto mediante internet, telefono e posta cartacea. Si può fare tutto tramite la rete, ovviamente tramite siti super protetti da connessioni sicure; il contratto e i documenti cartacei firmati si scambiano tramite posta tradizionale. Il rapporto de visu praticamente non esiste, o meglio, esiste ma si paga.
Gli istituti di credito che offrono conti a zero spese sono moltissimi, anche quelli tradizionali si sono modernizzati proponendo ai clienti spese ridotte o inesistenti operando tramite web, ossia mediante home banking. Ad esempio un bonifico online in tutte le banche può arrivare a costare al massimo un euro o due ma più spesso è gratis, mentre allo sportello supera i cinque.
La consulenza finanziaria è molto più accurata in filiale e tramite chat o mail è approssimativa o costituita da semplici pdf informativi; dipende tutto dalle esigenze del risparmiatore, e anche dall’età, perché ci sono banche che propongono costi molto limitati o azzerati per chi ha meno di 30 o 35 anni.

Tra le prime banche a offrire operatività online e zero spese c’è stata ed è tuttora tra le migliori Iw Bank. Tutto si svolge tramite internet ed è completamente gratuito, a parte la consulenza e le operazioni di sportello che possono essere fatte presso sportelli UBI, 2,95 euro, oppure presso tutti gli uffici postali: 5,50 euro il versamento e 3 euro il prelievo. Queste operazioni vanno prenotate prima online, e si possono effettuare dopo 1-2 giorni. La notifica tramite sms dei movimenti costa 0,20 centesimi.

Il rinnovamento totale delle Poste Italiane ha introdotto anche il conto corrente Banco Posta Click, che oltre ad avere zero spese di gestione sia online che allo sportello, (postale naturalmente), offre un tasso d’interesse lordo del 2%. Prelievi e versamenti gratis sia negli uffici postali che in tutti i Postamat, possibilità di inviare denaro anche a chi non ha un conto corrente tramite il servizio MoneyGram (a pagamento). Inoltre molti esercizi commerciali offrono sconti a chi paga tramite carta Postamat.

Banca Mediolanum offre il Conto Corrente Freedom One, senza canone e con operatività illimitata; se si vincolano delle cifre superiori a 15.000 euro per almeno un anno si può beneficiare di un tasso lordo del 2,50%. Molti vantaggi accreditando lo stipendio o la pensione, come la carta FreedomCard che altrimenti costa da 10 a 75 euro. Bancomat invece gratuito, prelievi illimitati presso tutti gli ATM italiani ed europei e pagamento di MAV e RAV a zero spese.
Con il Conto Corrente Fineco si può prelevare da qualsiasi sportello Bancomat in Italia, mentre all’estero costa 2,90 euro. Il canone è gratuito solo se si accredita sul conto lo stipendio o la pensione oppure si versano regolarmente importi superiori a 1.000 euro.

Nel Conto Arancio Ing Direct si può versare denaro tramite bonifici o contanti da altre banche o assegni da spedire presso la loro Casella Postale. I prelievi si fanno tramite Carta Bancomat V Pay o Carta di Credito Visa Oro da tutti i Bancomat al costo di 2 Euro. Presso gli uffici postali si possono ritirare fino a 6.000 Euro al giorno al costo di 5 euro. Tutto il resto è gratuito.

Conto Che Banca! Online è completamente gratuito, niente canone né imposte di bollo, bonifici illimitati e prelievi presso tutti gli ATM in Italia e all’estero. Le operazioni allo sportello costano 3 euro e il canone mensile in filiale è di 2 euro.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here