Home Cinema

È morto Mike Nichols, regista de “Il laureato”

686
mike nichols
Immagine: Vox.com.mx

Si è spento a 83 anni Mike Nichols, regista de Il laureato. Ad annunciarlo è stata la BBC, che ha definito la morte inaspettata.

Nichols, secondo il presidente dell’ABC, era un «un uomo con una grande visione», capace di spaziare dalle commedie ai film drammatici, anche se questa distinzione non gli era mai piaciuta.

«Non ho mai capito le persone che dividono i drammi e le commedie», aveva detto in un’intervista del 2004 ad Assiociated press, «ci sono più risate in Amleto che in molte commedie di Broadway.»

Nato a Berlino il 6 novembre 1931, figlio di un intellettuale russo (amico di Nabokov e Pasternak) e di una tedesca, entrambi ebrei, a causa delle leggi razziali era emigrato a New York nel 1939. A soli 35 anni aveva diretto Chi ha paura di Virginia Woolf?, con Elisabeth Taylor e Richard Burton, tratto dall’omonimo dramma di Edward Albee. Ma la sua fama è legata soprattutto al suo secondo film, Il laureato (1967), con cui si aggiudicò l’Oscar alla regia e che permise a Dustin Hoffman di diventare una star hollywoodiana. Film che fu trascinato anche dalla colonne sonora di Simon & Garfunkel, la famosissima Mrs. Robinson. Nel 1998, Il laureato, tratto dal romanzo di Charles Webb, è stato inserito dall’American Film Institute al settimo posto nella classifica dei migliori cento film americani di tutti i tempi, salvo poi scendere nel 2008 al diciassettesimo posto.

Tra gli altri suoi film, Silkwood (1984) con Meryl Streep, A proposito di Henry (1991) con Harrison Ford, e infine La guerra di Charlie Wilson (2007) con Tom Hanks e Julia Roberts.

Nichols era anche uno dei pochi (solo dodici in tutto) ad aver vinto i quattro grandi premi, Oscar, Grammy, Tony ed Emmy.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here