Home Cinema

Golden Globe 2015, trionfano Boyhood e Grand Budapest Hotel

1029
golden-globe

«Je suis Charlie

È così che si è concluso il ringraziamento di George Clooney dopo aver ricevuto il premio “Cecil B. Demille” per il suo impegno nel campo umanitario. Non soltanto Clooney, che l’anno scorso aveva diretto il suo ultimo film, Monuments men, ma anche altre star, tra cui Diane Kruger, Helen Mirren, Kathy Bates, Jared Leto e Joshua Jackson, si sono unite per dimostrare la propria vicinanza alle vittime dei recenti attentati di Parigi.

Non potevano mancare ironie nei confronti del tanto discusso The Interview, il film satirico che ha provocato una crisi diplomatica tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord e che ha suscitato un vespaio di polemiche dopo gli attacchi degli hacker coreani alla Sony.

golden-globes

Per quanto riguarda le premiazioni, spopolano Boyhood di Richard Linklater, che si aggiudica il premio come miglior film drammatico, miglior regista e come miglior attrice non protagonista per Patricia Arquette.

Altro apprezzatissimo film è stato Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, che ha vinto il Golden Globe come miglior film commedia o musicale.

Tra gli altri vincitori, Julianne Moore in Still Alice, per il suo ruolo di insegnante affetta da Alzheimer; Eddie Redmayne nella Teoria del tutto, mentre miglior attore di commedia è stato il rinato Michael Keaton in Birdman di Aljandro Gonzalez Inarritu.

Lista dei vincitori

– Miglior film drammatico

Boyhood

– Miglior commedia o musical

Grand Budapest hotel

– Miglior attore in un film drammatico

Eddie Redmayne, The theory of everything

– Miglior attrice in un film drammatico

Julianne Moore, Still Alice

– Miglior attore in una commedia o in un musical

Michael Keaton, Birdman

– Miglior attrice in una commedia o in un musical

Amy Adams, Big Eyes

– Miglior attore non protagonista

J.K. Simmons, Whiplash

– Miglior attrice non protagonista

Patricia Arquette, Boyhood

– Miglior regista

Richard Linklater, Boyhood

– Miglior sceneggiatura

Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris, Armando Bo, Birdman

– Miglior canzone originale

Glory, Selma (John Legend, Common)

– Miglior colonna sonora originale

Jóhann Jóhannsson, The theory of everything

– Miglior film d’animazione

Dragon Trainer 2

– Miglior film straniero

Leviathan (Russia)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here