Home Tech

Luglio sotto le stelle: La prossima eclissi di luna sarà la più lunga della storia

186

Non prendete impegni per la notte tra il 27 e il 28 luglio, perché uno degli eventi più affascinanti al mondo farà la sua tradizionale comparsa. Stiamo parlando dell’eclissi totale di Luna che avverrà proprio nella notte a cavallo fra i due giorni di fine luglio.

L’aspetto più sensazionale però è che il fenomeno durerà più del solito: infatti con la sua presumibile decorrenza di un’ora e 43 minuti, si tratterà dell’eclissi totale di Luna più lunga della storia, almeno fino al 2100.

Un evento unico per tutti gli appassionati di stelle, anche i più ritardatari i quali avranno la possibilità di ammirare con calma e nel dettaglio, il il fenomeno completo che vede la luna entrare e uscire dall’orbita terrestre, nello stesso momenti in cui Sole, terra e relativo satellite si trovano sulla stessa linea.

Il fenomeno durerà circa 3 ore e 55 minuti e l’orario di osservazione in Italia sarà compreso fra le 22.24 del 27 luglio e le 02.19 del 28 luglio.

La Luna attraverserà totalmente l’ombra della Terra e una volta oscurata assumerà un particolare colore rosso, dovuto non solo alla posizione dei corpi celesti, ma anche alla rifrazione dei raggi solari che entrano in atmosfera: un effetto visivo che da al nostro satellite, il soprannome di blood moon, ossia “luna di sangue”.

L’eclissi sarà visibile prima dall’emisfero orientale della Terra, partendo dalla Nuova Zelanda, dove la luna rossa potrà essere ammirata prima dell’alba, per finire al tramonto in Sud America. America del Nord, gran parte della zona artica e dell’Oceano Pacifico, invece non riusciranno ad osservarla.

Ma il mese di luglio 2018 non risulterà avaro di sorprese dal punto vista astrofisico, infatti subito dopo questa straordinaria eclissi di Luna, naso in su anche il 31 luglio, quando Marte passerà nel punto più vicino alla Terra, come riportato dal Business Insider. Il pianeta rosso si troverà a una distanza di appena 57.6 milioni di chilometri dal nostro pianeta, e per questo sarà visibile ad occhio nudo. L’ultima volta che Marte passò così vicino era il 2003, quindi non resta che prepararsi allo spettacolo di eventi unici e assolutamente gratuiti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here