CONDIVIDI

I Brooklyn Nets trascinati da Paul Pierce riescono ad avere la meglio sui Miami Heat in un incontro che molti indicano come la probabile finale a est. La partita giocata a grande ritmo dalle due squadre, si è risolta solo nei secondi finale, con i Nets che dopo essere stati ampiamente in vantaggio per i primi tre quarti, hanno rischiato di subire una insperata rimonta.

Miami Heat – Brooklyn Nets
Risultato finale: 100-101
Heat: James 26 pts, James 7 rim, James 6 ast.
Nets: Johnson 19 pts, Garnett 7 rim, Williams 8 ast.

 

I Nets spinti dal pubblico del Barclays Center partono forte chiudendo bene in difesa e sfruttando le molte transizioni concesse da Miami. Gli Heat si affidano ai canestri di Wade e Bosh, ma i padroni di casa grazie alle triple di Jason Terry chiudono il primo quarto sul punteggio di 27-18. Nel secondo quarto i Nets continuano a far girare bene la palla e Miami è costretta ad inseguire complice un Lebron James che non riesce a trovare il ritmo. Negli ultimi minuti prima dell’intervallo gli Heat accelerano e con una tripla di Chalmers e due liberi guadagnati allo scadere da Wade vanno al riposo sul punteggio di 47-47. Nel terzo quarto sale in cattedra Pierce (Nets) che con grandi giocate inspira un parziale di 11-1 in 3′ portando Brooklyn all’ultimo periodo sul punteggio di 78-67. Gli ultimi minuti dovrebbero essere un semplice formalità per i Nets, ma Miami non ci sta e mettendo una tripla dietro l’altra riesce a portarsi a -1 a 4 secondi dalla fine, dopo i liberi di Johnson (Nets) Miami va in lunetta con Bosh sul -3 a 3 secondi dallo scadere, ma il giocatore realizza tutti e due i lberi anziché sbagliare il secondo per cercare un rimbalzo offensivo, a quel punto Brooklyn deve solo perdere tempo per vincere la partita.