Home Basket

Nba: Brooklyn supera San Antonio, Curry affonda Chicago

262

I San Antonio Spurs decimati dagli infortuni vengono sconfitti dai Brooklyn Nets al Barclays Center di New York. Dopo un inizio che faceva ben sperare San Antonio cala alla distanza sia per la mancanza di uomini fondamentali come Tim Duncan, Tony Parker e Manu Ginobili, sia per il dominio a rimbalzo di Brooklyn (53 rimbalzi totali contro i 38 degli Spurs) trascinata dalle giocate di Alan Anderson (22 punti con 9/15 dal campo) e Deron Williams (16 punti, 4 rimbalzi e 8 assist), un altra buona partita per il nostro Marco Belinelli che dopo aver incassato l’invito ufficiale per la gara da tre punti al prossimo All Star Game, contro i Nets mette a referto 12 punti (con 4/6 dal campo con 1/2 da tre) in 34′. Golden State tira col 50% dalla linea dei tre punti e supera in casa i Chicago Bulls privi di Carlos Boozer (risentimento al polpaccio nel riscaldamento). Chicago parte bene con i lunghi Taj Gibson e Joakim Noah (per lui career high con 11 assist) che si fanno sentire sotto canestro, ma il buon momento finisce presto e sotto i colpi dei tiratori di Golden State (Curry 34 punti, Thompson 22 punti) Chicago incassa la 25esima sconfitta stagionale, unica nota lieta per i Bulls il ritorno di Derrick Rose nel riscaldamento pre-partita.

I risultati:

San Antonio Spurs – Brooklyn Nets
Risultato finale: 89-103
Spurs: Joseph 18 pts, D. Green 8 reb, D. Green 3 ast.
Nets: Anderson 22 pts, Garnett 9 reb, D. Williams 8 ast.

Chicago Bulls – Golden State Warriors
Risultato finale: 87-102
Bulls: Gibson 26 pts, Gibson 13 reb, Noah 11 ast.
Warriors: Curry 34 pts, Iguodala 8 reb, Curry 9 ast.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here