I Brooklyn Nets rivitalizzati dal rientro di Deron Williams battono i Los Angeles Clippers di Chris Paul centrando la loro terza vittoria consecutiva. Dall’altra parte dell’oceano Portland con una prestazione mostruosa di LaMarcus Aldridge (31 punti e 25 rimbalzi) vincono la loro decima gara consecutiva questa volta contro gli Houston Rockets di Dwight Howard (32 punti e 17 rimbalzi).

Los Angeles Clippers – Brooklyn Nets
Risultato finale: 93-102
Clippers: Paul 20 pts, DeAndre Jordan 12 rim, Crawford 3 ast.
Nets: Blatche 21 pts, Blatche 9 rim, Pierce 4 ast.

Col rientro di Deron Williams, Brooklyn mostra di essere una squadra in crescita, dando segnali positivi anche in difesa fino ad ora vero tallone d’Achille della squadra guidata da Jason Kidd. I Clippers partono bene controllando il match e riuscendo anche a portarsi sul +13  quando mancano 3′ alla fine del quarto, ma proprio quando il pubblico del Barclays Center pensa di dover assistere all’ennesima sconfitta dei Nets, Pierce e compagni si svegliano, e guidati da Brook Lopez, semplicemente immarcabile per la difesa di Los Angeles, riescono a rimontare e a chiudere in vantaggio il secondo quarto sul punteggio di 56-44. Senza la reazione dei Clippers, i Nets toccano anche il +23 gestendo la gara fino alla fine e conquistando la terza vittoria consecutiva.

Houston Rockets – Portland Trail Blazers
Risultato finale: 104-111
Rockets: Howard 32 pts, Howard 17 rim, Harden 7 ast.
Blazers: Aldridge 31 pts, Aldridge 25 rim, Lillard 6 ast.

A Houston non basta la prova super di Dwight Howard e James Harden per battere dei Blazers alla loro decima vittoria consecutiva. Per via delle assenze, Howard e compagni sono costretti agli straordinari riuscendo a rimanere attaccati a Portland fino all’intervallo, andando negli spogliatoi avanti sul punteggio di 44-43. Nel terzo periodo si scatena Aldridge che segna ben 14 punti e inizia l’ultimo quarto con 25 punti e 20 rimbalzi al suo attivo, Houston con i soliti Harden e Howard tentano di ridurre il gap ma una tripla di Batum e un gioco da 2+1 del solito Aldridge permettono nuovamente ai Blazers di scappare e vincere la partita, mandando un forte segnale a tutte le pretendenti al titolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here