Home Anime

Sailor Moon – recensione prima serie: la saga di Periglia

175
Sailor Moon - recensione prima serie: la saga di Periglia
Sailor Moon - recensione prima serie: la saga di Periglia

Sailor Moon rappresenta una pietra miliare nel suo genere, in quanto è il primo esperimento (rivelatosi di successo) in cui due generi furono fusi, creandone uno nuovo senza alcun precedente. Stiamo parlando del majocco sentai. La serie animata, tratta dall’omonimo manga di Naoko Takeuchi, comprende infatti lo stile degli anime di magia (con protagonista quasi sempre una ragazzina che riceve poteri straordinari da uno o più folletti) e il genere sentai, squadre di supereroi che combattono insieme contro creature mostruose che minacciano la Terra.

i Super sentai sono telefilm di successo in Giappone che in Italia abbiamo conosciuto tramite la loro controparte occidentale, i Power Rangers. Tornando all’argomento principale, Sailor Moon appunto, oggi ci occuperemo di recensire la prima leggendaria stagione di questo titolo che ha fatto scuola nel business dei manga e anime.

Sailor Moon: come tutto ebbe inizio

Da precisare che Sailor Moon consiste di ben cinque serie: la prima, La Luna splende, Il mistero dei sogni, Il cristallo del cuore e Petali di stelle. In Italia, la prima TV dell’anime andò in onda tra Bim Bum Bam e il Game Boat. Il manga venne invece pubblicato dalla Star Comics e da Kappa Magazine. Negli ultimi anni, il fumetto è stato riproposto invece dalla GP Publishing. Sailor Moon gode anche di un remake, il Crystal, che si distingue dalla prima versione per essere più fedele al fumetto originale.

Tutto inizia quando Bunny, la protagonista di questa storia, incontra Luna, una gattina parlante, la quale le dona una spilla. Tale oggetto è molto particolare, in quanto permetterà a Bunny di infonderle poteri speciali, trasformandosi nella guerriera Sailor Moon. Compito di Bunny è combattere le forze del male, trovare le altre guerriere Sailor (che saranno sue compagne) e scovare la principessa Serenity, sovrana del regno della Luna.

Sailor Moon - recensione prima serie: la saga di PerigliaBunny non è che sia lo stereotipo dell’eroina coraggiosa e determinata: è anzi una fifona, pigrona e testona. Non parliamo poi del rendimento scolastico, davvero vergognoso e carente. Tuttavia, la ragazza riuscirà a farsi valere nel corso delle sue avventure, affrontando i mostri inviati sulla Terra dalla regina Periglia.

Periglia è la main villain di questa prima serie. Un tempo era una donna normale, innamorata del principe terrestre Endymion. Costui però non ricambiava i suoi sentimenti, in quanto il suo unico amore era la principessa Serenity. Proprio per questo suo sentirsi rifiutata, Periglia istigò gli abitanti della Terra ad insorgere contro il regno della Luna, dando vita ad una violentissima guerra in cui Endymion, la principessa Serenity e le guerriere Sailor persero la vita.

La fine di tutto? Non proprio! La regina Selene, madre di Serenity, tramite un incantesimo riuscì a salvare le entità di sua figlia, di Endymion e delle guerriere Sailor, facendole reincarnare sulla Terra. Bunny altri non è che quella principessa tanto cercata da lei e dalle sue compagne (ed amiche del cuore) Amy (Sailor Mercury), Rea (Sailor Mars), Morea (Sailor Jupiter) e Marta (Sailor Venus). E Endymion? Anche lui è rinato a nuova vita nella persona di Marzio, un giovane aitante e studente universitario, il quale non ricorda nulla del suo passato Questo perché da bambino fu vittima di un grave incidente stradale, in cui perse la sua famiglia e la memoria. Marzio sa però di essere in qualche modo legato a Bunny-Sailor Moon ed in ogni combattimento contro il mostro di turno, viene in aiuto della ragazza sotto le sembianze del prode Milord.

Bunny e Marzio, come abbiamo già fatto ben comprendere, sono rispettivamente le reincarnazioni di Serenity e Endymion. I due si sono ritrovati e tutto lascerebbe intendere che ora potranno continuare il loro amore, tristemente interrotto dalla perfida Periglia. Tuttavia, il loro rapporto è di nuovo minato dalla malvagia regina, il cui scopo è uccidere le guerriere Sailor ed avere Marzio-Endymion tutto per sé. Come se questo non bastasse, Periglia ha intenzione di risvegliare Queen Metallia, un essere amorfo, formato da energia puramente negativa.

Metallia, altri non è che una delle tante incarnazioni di Chaos, somma entità malvagia e villain reale di Sailor Moon e delle sue compagne. Nel corso delle saghe, scopriremo come Chaos, pur non apparendo mai direttamente, cerchi di condizionare tramite le sue emanazioni la vita di Bunny e delle altre guerriere Sailor, con i suoi propositi di morte e distruzione.

La fine della prima serie di Sailor Moon è a dir poco tragica: durante la battaglia finale, tutte le guerriere Sailor perderanno la vita, cadendo sotto gli attacchi delle guerriere di Periglia. A rimanere in vita sarà solo Bunny. Periglia intanto cercherà di potenziarsi chiedendo a Metallia più potere, divenendo infine invincibile. Nonostante tutto, la perfida sovrana del Dark Kingdom verrà sconfitta dal potere congiunto di Bunny e delle anime delle sue amiche. Niente paura! Dopo la battaglia, tutto verrà resettato, come se nulla fosse accaduto. Le altre guerriere Sailor quindi torneranno in vita, seppur perdendo (almeno provvisoriamente) la memoria delle loro avventure passate.

Considerazioni finali

Esistono davvero poche serie capaci di generare un vero e proprio tormentone, entrando nel profondo del cuore dei telespettatori. Sailor Moon è una di queste, un cartone animato che ha segnato più di una generazione. L’anime risulta addirittura superiore al manga originale per certi aspetti. Del resto, la serie TV è stata diretta dal grande Junichi Sato e l’anime di Sailor Moon dimostra avere una simpatica ed irresistibile vena comica, che l’opera originale della Takeuchi non può invece vantare. Anzi, il manga non è scevro da numerose scene drammatiche che rendono il contesto molto più dark rispetto alla serie TV da cui trae ispirazione.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni [email protected]

RASSEGNA PANORAMICA
Sailor Moon - recensione prima serie: la saga di Periglia
Articolo precedenteCimitero Vivente – la prima foto dal set celebra l’inizio delle riprese del remake
Articolo successivoParamount, in arrivo il biopic su Sammy Davis Jr.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here