Nella tarda serata di ieri, dopo una segnalazione giunta al 112, i carabinieri di Iglesias hanno ritrovato sulla spiaggia di Scivu, situata nel comune sardo di Arbus, nella provincia del Medio Campidano, il cadavere senza testa di una donna. Il corpo, portato dalle onde del mare, si presentava in avanzato stato di decomposizione e, per questa ragione, si pensa che la morte possa essere avvenuta più di trenta giorni fa.

L’autorità giudiziaria ha posto sotto sequestro la salma e disposto l’autopsia che verrà svolta all’interno del reparto di medicina legale del Policlinico universitario di Cagliari. I risultati, che dovrebbero essere disponibili nei prossimi giorni, accerteranno le cause della morte della donna e la data esatta del decesso. L’identificazione del corpo è resa particolarmente difficile dalle condizioni del corpo, saponificato e privato della testa, e sarà possibile solo grazie all’esito dell’esame del Dna.

Secondo i carabinieri della compagnia di Iglesias, che stanno indagando sul misterioso ritrovamento, potrebbe trattarsi di una persona scomparsa in mare, probabilmente di nazionalità straniera. Le capitanerie di porto italiane, francesi e spagnole sono già state interpellate per verificare se, nell’ultimo mese, abbiano ricevuto segnali di sos per “uomo in mare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here