CONDIVIDI

Alcuni mesi addietro Robert Kirkman aveva rilasciato un’intervista nella quale aveva dichiarato la sua intenzione di seguire sempre più il fumetto, riportando in tv ciò che veniva mostrato nella versione cartacea. Seppur per certi versi abbia ‘mantenuto la promessa’, è anche vero che siamo costantemente messi di fronte al fatto che Kirkman è di una contraddizione paurosa: dice una cosa e poi ne fa un’altra. Nel fumetto, infatti, Judith non esisterebbe più. Nella versione cartacea la piccola Grimes è stata uccisa insieme a Lori da Neegan, ai tempi della prigione. nella serie tv la parte della prigione è stata superata già da un pezzo eppure la piccola è viva; per questa ragione un fan della serie ha domandato a Scott Gimple, uno dei produttori, per quale motivo la bambina sia ancora viva nello show, mentre nella serie sia morta già da un pezzo.

Gimple ha risposto così: “Non ci piace seguire completamente il fumetto e ci è sembrato molto importante avere quell’innocenza e quella speranza. E’ un mondo molto triste, finchè c’è un bambino c’è ancora una speranza. E’ così anche per quanto riguarda Maggie e Gleen, sono la dimostrazione che si può provare ancora amore. E’ possibile trovare l’anima gemella anche nel mezzo dell’Apocalisse, è un messaggio di speranza che ci piace portare in ogni episodio”.

Già nel 2012 Glenn Mazzara aveva affermato: “La sopravvivenza di un bambino in un contesto del genere rende tutto meno cupo, e per me è una cosa importante, perchè altrimenti non vorrei andare avanti a fare ciò che faccio”.

Sembra quindi che Judith non sia assolutamente in pericolo di vita, ma è anche vero che i produttori non amano rilasciare dichiarazioni in merito a varie ed eventuali morti, così come è vero che spesso amano prenderci in giro mettendoci pulci all’orecchio, facendoci fare mille teorie inutili. La piccola Judith sarà davvero al sicuro o presto sarà costretta ad abbandonarci?