Home Tech

WhatsApp in continuo aggiornamento con grandi sorprese

47
WhatsApp

Il cambiamento nella comunicazione è entrato di diritto nella quotidianità della nostra vita, grazie ai sistemi e ai dispositivi,  che hanno accelerato e favorito lo scambio fra essere viventi, trasformati in utenti H24.

WhatsApp è, dopo Facebook e Twitter, il simbolo principale della trasformazione delle comunicazioni, facilitando lo scambio e le informazioni in maniera più diretta e veloce di quanto avveniva con i cosiddetti “antiquati” SMS.

Eppure il popolare sistema per la messaggistica non smette di innovare e di rinnovarsi, spinto dalla necessità di mantenere  il primato mondiale fra le varie applicazioni. Esistono infatti diversi sistemi che offrono lo stesso servizio e alcuni sembrano anche più graditi; ciononostante nessuno di essi è riuscito a raggiungere il livello di diffusione di WhatsApp.

Esiste però un altro dato rilevante che riguarda il flusso delle comunicazioni da parte degli utenti: sono ormai milioni le persone che ogni giorno comunicano e scambiano dati, foto, documenti e note vocali, con il proprio smartphone, glorificando il futuro/presente, in antitesi a quel passato anacronistico in cui si era soliti addirittura “alzare la cornetta“.

A questo passato è stata la stessa piattaforma a rinnovarsi continuamente, con lo scopo di offrire una vasta offerta di funzionalità piuttosto variegate, che andasse oltre l’idea del messaggio veloce.

L’intenzione di WhatsApp è quella di non fermarsi a questo,  ampliando in un futuro non troppo lontano, la gamma di servizi di cui dispone.

Cominciamo dalle note vocali, che ormai stanno modificando rapidamente la fruizione, in parallelo alla velocità delle comunicazioni. Non tutti le amano, ma alla fine tutti le usano; questo dipende in parte da un gap strutturale, esistente fra Android e iOS. Il tradizionale sistema operativo dell’iPhone garantiva infatti la possibilità di registrare la propria voce senza necessariamente tenere il dito fermo sull’icona del “microfono“. La soluzione operata dal sistema operativo di Google consisterà si, nel continuare a tenere premuta l’icona di registrazione, ma sarà possibile catturare la voce, trascinando l’icona verso un lucchetto che consentirà di inglobare il file ad oltranza, liberando  l’utente dall’obbligo di tenere le mani sul telefono.

Questo non è il solo traguardo che WhatsApp intende perseguire in futuro, consapevole della concorrenza crescente. Nonostante ciò gli sviluppatori vogliono guardare oltre alla fetta di mercato tradizionale, implementando un servizio destinato a traghettare il sistema di videochiamate di gruppo direttamente sull’app, migliorandone ovviamente la compatibilità e le prestazioni.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here